A LISANJALA ARREDI PER IL NUOVO OSTELLO

Nel villaggio di Lisanjala si sta ultimando il progetto dell’ISTITUTO SUORE BENEDETTINE DIVINA PROVVIDENZA di Voghera che prevedeva una scuola secondaria, avviata di recente ed un ostello per le studentesse in via di completamento.

In aprile 2015 si sono recati al villaggio i volontari, Nando e Claudio, che hanno creato prototipi per arredare la struttura. Successivamente lavoratori locali provvederanno alla produzione necessaria. Fondamentale a tale attività è il sostegno del sacerdote Padre Charles e di Suor Sonia.

Le foto inviate dal Malawi.

 

 

Ostello

 

 

 

 

 

Padre Charles nella falegnameria

 

 

 

 

I volontari perugini al lavoro

 

 

 

 

 

Prototipi arredi

 

 

 

 

Altri arredi

 

 

 

 

 

Letti

Report Diocesi di Zomba su Alluvione

 

REPORT DELLA DIOCESI DI ZOMBA SULL’ESONDAZIONE DI META’ GENNAIO 2015

Si riporta di seguito la dettagliata relazione fotografica e statistica pervenuta dalla Diocesi di Zomba, gemellata con l’ Archidiocesi di Perugia Città della Pieve sin dal 1991 che, per onorare l’impegno assunto, si è presa cura della sorella in difficoltà, secondo le possibilità oggettive e compatibilmente con tutte le altre attività caritatevoli in atto ha sostegno di altre realtà bisognose, in modo diretto ed anche per il tramite dell’Associazione di Volontariato “Amici del Malawi”.

Zomba ha redatto delle tabelle e vi ha su esposto i dati relativi ai villaggi colpiti dall’evento calamitoso dell’esondazione, evidenziando con numeri: le famiglie (specificando tra uomini e donne); gli ettari di superficie danneggiata con il relativo raccolto (mais, cotone, tabacco, soia, arachidi, manioca); le case distrutte; le vittime (lesionati e morti); i sfollati. Di ogni statistica ha fornito anche i totali.

Ha ben evidenziato le aree, i capi di bestiame perduti ed ha quantificato anche in termini monetari le perdite subite dalla popolazione.

Nel frattempo l’Associazione ha diffuso un accorato appello per la raccolta fondi che gradualmente stanno pervenendo. Ed in data 03/03/2015 è stata inviata la prima trance di 3.050,00 euro.

Si ringrazia tutti coloro che hanno già sostenuto questo evento disastroso e tutti coloro che si appresteranno a farlo.

leggi tutti gli articoli

A REPORT ON FLOOD RESPONSE – ZOMBA DIOCESE

STATE OF DISASTER IN CATHOLIC SCHOOLS

FLOODS & WASHAWAYS REPORT AS AT 17.01.2015-2x

 

 

APPELLO PER GLI ALLUVIONATI DEL MALAWI

C’è una parola di Gesù riportata negli Atti degli Apostoli, una parola di Cristo non contenuta nei Vangeli e riferita da S. Paolo (Atti 20,35) nel suo discorso di addio agli anziani di Efeso.

“C’è più gioia nel dare che nel ricevere”: provare per credere…

Carissimi Amici,

il Malawi ha bisogno di tutti noi. Pochi giorni fa un alluvione di grossa portata si è abbattuto nel Sud Malawi, proprio sui territori dove operiamo con i nostri progetti.

La notizia non è stata molto diffusa dai notiziari delle varie emittenti; Radio Vaticana si è occupata di diffondere questa tragedia, che per la prima volta colpisce il Malawi, un Paese già martoriato dalla sua notoria povertà.

I fiumi non sono stati in grado di raccogliere interamente le persistenti e torrenziali piogge, gli argini si sono rotti e la grande massa di acqua ha spazzato via numerosi villaggi; molte delle case dei malawiani sono di paglia e fango e certamente poco resistenti alla forza travolgente delle acque.

I dati riportati ci parlano di oltre 200 morti e di oltre 200.000 senza tetto, ma la verità è che non conosciamo con precisione quali sono i numeri esatti.

Queste persone, ormai prive di tetto, sono accolte nelle Diocesi, in scuole ed anche il nostro Centro Sanitario di Pirimiti, il “Solomeo Rural Hospital” ha assistito e sta assistendo 500 sfollati, ai quali la dott.ssa Zahara ha dato i primi soccorsi, grazie ad una provvidenziale donazione che avrebbe dovuto servire per aiutare i più bisognosi di quel territorio.

Ci sono difficoltà a raggiungere i villaggi, le strade di terra battuta sono impraticabili, c’è bisogno di cibo, coperte e soprattutto sementi da ripiantare subito per evitare la conseguenza della carestia futura, a tutto ciò si aggiunge anche la contaminazione delle acque ed a farne le spese sono, ovviamente più di tutti, i bambini piccolissimi.

Vediamo cosa possiamo fare noi da qui, guardiamo bene in fondo al nostro cuore e cerchiamo cosa ci potrebbe rendere più felici tra una pizza o un piccolo essere umano che mangia, beve, si scalda grazie ad una nostra minima privazione.

Sin da ora vogliamo ringraziare tutti coloro che volessero raccogliere il nostro disperato appello e farci dono della propria generosità per aiutare questo popolo continuamente flagellato.

Comunichiamo le coordinate bancarie (Iban IT 90 I 06145 03001 000003000735) e postali (25939869 numero bollettino, IT80 Q076 0103 0000 0002 5939 869 Iban) ricordando a tutti i donatori, che volessero partecipare a questa gara di solidarietà, di indicare nella causale la dicitura “erogazione liberale PRO ALLUVIONE MALAWI 2015”.

Perugia, 29 gennaio 2015

Il Presidente dell’Associazione di Volontariato “Amici del Malawi”

Mons. Sauro Scarabattoli

Benvenuti nella casa virtuale dell’Associazione Amici del Malawi di Perugia

benvenuti
In questo luogo troverai descritte le esperienze che l’amore di Dio ha fatto fiorire nei trent’anni di fratellanza fra la Diocesi di Perugia e la Diocesi di Zomba. Anni di fertilità e crescita insieme, che promettono di continuare grazie a grandi e piccoli progetti in diversi ambiti – dalla sanità all’istruzione di base o superiore  - nei centinaia di fratelli e sorelle di Cristo coinvolti dall’Associazione.

Entra nella casa dell’Associazione Amici del Malawi di Perugia: troverai il posto giusto anche per te!